Incremento dei costi di luce e gas dal 1° ottobre

Con l’autunno arriverà la stangata per le bollette di luce e gas. Gli esperti prevedono che l’aumento delle bollette comporterà una maggiore spesa pari a 500 euro l’anno per ogni famiglia, di cui 100 euro per la luce e fino a 400 euro per il gas.

Già il 1° luglio le bollette di luce e gas avevano avuto un aumento consistente, motivo per cui il Governo decise di stanziare 1,3 miliardi come compensazione. Ora il ministro dell’Economia Daniele Franco deve scegliere se intervenire con un nuovo stanziamento, ma a questo punto molto più ingente, oppure rivedere le varie voci in bolletta.
Per Aiget (Associazione Italiana di Grossisti di Energia e Trader), però, la soluzione vera è togliere dalle bollette tutti gli oneri impropri, ovvero quegli “oneri di sistema”, che nulla hanno a che vedere con il costo dell’energia, con il suo trasporto o la gestione. Del resto, questo impegno il Governo lo ha già preso con la Ue nel Pnrr. Questa sembra l’unica strada praticabile in attesa che si possa puntare anche sulle rinnovabili che, ad oggi, non rappresentano che il 35% della produzione media annuale.

Previsti rincari sul prezzo dei carburanti, anche se meno rispetto alle ultime volte. In questo caso il ruolo della materia prima, il petrolio, rappresenta appena un terzo del prezzo finale, mentre i due terzi sono rappresentati dalle penalizzazioni fiscali.

Fonte:
ilgiorno.it
trend-online.com
open.online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*